SOGNO n° 8 : Centro energetico “RASIN”

Parte dell‘area dismessa di Rasin, che in passato ha dato tanto lavoro si potrebbe recuperare trasformandola nel centro tecnologico dell‘energia.

Negli ultimi 2 secoli si è passati dall’energia prodotta dalla acqua per le segherie, le macine dei mulini alla  energia elettrica (centrale di Rasin ).

Quale sarà l’energia del futuro? Il nostro benessere è in buona parte dovuto alla scoperta della elettricità. Ma ora serve una nuova rivoluzione industriale.

L’energia elettrica prodotta oggi proviene in larga parte dalle centrali nucleari all’estero e dall’energia termoelettrica che brucia combustibili fossili. Queste soluzioni non sembrano sostenibili

Anni fa in Italia si parlava di un nuovo piano energetico ma, come spesso accade, alle parole non sono seguiti i fatti.  Nel nostro piccolo potremmo creare a Rasin un centro energetico scientifico e applicativo che sviluppi, in prototipi, tutte le possibili alternative energetiche dal solare, all’eolico al chimico.  La A2A ha certamente tutti gli interessi a sostenere e finanziare queste iniziative.

Diventerebbe anche un centro formativo, turistico di ricerca sviluppo e innovazione

Clicca qui per votare il Sogno!
[Totale: 0 Media: 0]